Ora in onda

Titolo

Artista


Sciare in sicurezza, fra green pass e nuove regole: in Bondone torna in pista la polizia locale

Scritto da il 30 Novembre 2021

Polizia locale di Trento e Trento Funivie hanno firmato una convenzione che prolunga fino alla fine del 2024, termine prorogabile, l’impegno a collaborare per la sicurezza sulle piste da sci del Bondone.

I vigili mettono a disposizione un nucleo di sciatori composto da sei agenti più un commissario e un funzionario che si alterneranno durante la stagione garantendo la loro presenza dall’apertura alla chiusura, compresi i prolungamenti di orario serale.

Agli agenti Trento funivie metterà a disposizione un locale infermeria, che nei fine settimana vedrà anche la presenza di due volontari della Croce Rossa, e un garage per la motoslitta.

Verranno forniti anche gli sci, carburante per la motoslitta, il pranzo in caso di turno spezzato e una polizza assicurativa.Gli agenti del nucleo sciatori hanno frequentato vari corsi per essere abilitati allo svolgimento delle attività sulle aree sciabili, dal primo soccorso alla certificazione B.L.S. (Basic Life Support) con abilitazione all’utilizzo di defibrillatori in caso di arresto cardiaco, dalla certificazione alla guida della motoslitta e l’approccio all’utilizzo di sistemi per la ricerca di persona in caso di valanghe.

Oltre all’attività di soccorso è di fondamentale importanza anche la funzione di controllo svolta dalla squadra sciatori per garantire la sicurezza degli utenti che frequentano le piste. Gli operatori sono impegnati ad assicurare il rispetto delle regole in pista e intervengono in caso di incidenti, calamità naturali e per ogni necessità di soccorso.

E quest’anno dovranno anche aggiornare le loro conoscenze con le nuove regole nazionali in vigore dal prossimo primo gennaio, che prevedono tra l’altro sanzioni per chi scia in stato di ebbrezza e l’obbligo di assicurazione per chi scende in pista.

«Siamo orgogliosi di avere nella polizia locale anche una squadra sciatori» ha detto il sindaco Franco Ianeselli in sede di presentazione.

Orgoglio condiviso dal comandante Luca Sattin, che confessa la singolarità di questa attività, confermata negli incontri con i comandanti di altre città italiane.

L’altra novità annunciata in vista dell’apertura della stagione sciistica è l’apertura accanto alle piste battute di percorsi di risalita da Vaneze fino al Palon per gli appassionati di sci alpinismo che non utilizzano gli impianti.

«Tutti vogliamo valorizzare il Bondone – commenta il presidente di Trento Funivie Fulvio Rigotti – ma visti gli spazi limitati sarà fondamentale rispettare le regole e salire e scendere durante i normali orari vi apertura, evitando in particolare i pericoli di quando ci sono i battipista in azione».


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. Campi obbligatori *



Continua a leggere