Ora in onda

Titolo

Artista

Programma attuale

#PianoM

14:00 17:00


Presentazione di “Fora!” – Escape Room Val di Fassa

Scritto da il 7 Dicembre 2021

Sta per aprire “FORA!”, la prima Escape Room in Val di Fassa ideata e realizzata in questo 2021 da un gruppo di giovani fassani appassionati di scienze, logica e di stanze di fuga, con il sostegno della Cooperativa sociale INOUT e del Museo Ladin de Fascia. La room è stata allestita nelle vecchie scuole medie di Alba di Canazei, in un’aula messa a disposizione dal Comune di Canazei, all’interno della quale il team di lavoro ha allestito lo spazio di gioco: una camera nella quale i giocatori vengono rinchiusi e dalla quale devono riuscire a scappare in un’ora di tempo risolvendo enigmi e indovinelli. Per evadere non sono necessarie particolari conoscenze o cultura di base, ma solamente intuito, attenzione per i particolari ed entusiasmo. Le squadre possono essere composte da un minimo di 2 ad un massimo di 6 persone, un gruppo fidato col quale trascorrere un’ora di divertimento ed emozioni.
In giro per il mondo si trovano numerose stanze di fuga, in particolare nelle grandi città. Si tratta di un’opportunità di svago alternativa, che si sta diffondendo a macchia d’olio e capace di intrattenere ed emozionare persone di tutte le età. Le Escape rooms vengono progettate a tema, così da presentare ambientazioni suggestive, che possano catturare i giocatori e farli immergere a pieno nell’esperienza di gioco. Nelle stanze di fuga si può rivivere l’atmosfera di una prigione, di un ospedale psichiatrico, di una casa infestata da fantasmi; spesso sono ricostruiti scenari da cinema o da serie TV, come ad esempio il castello di Harry Potter o gli ambienti di Game of Thrones. “FORA!” è stata realizzata sulla tematica della Grande Guerra, il conflitto mondiale combattuto anche sulle montagne di Fassa tra il 1915 e il 1918. Da qui la collaborazione proficua con il gruppo di lavoro del Museo Ladin, insieme al quale è stato possibile realizzare uno spazio di gioco il più possibile realistico: l’Escape room di Fassa, oltre ad un’occasione di gioco, rappresenta quindi anche un opportunità di conoscere meglio il territorio, la sua storia e le persone che l’hanno scritta. È una sorta di sezione staccata del Museo, nella quale è stato anche allestito un piccolo percorso espositivo che chi gioca può contemplare prima dell’ingresso nella room o dopo la fuga.
La cooperativa INOUT ha creduto e sostenuto questo importante progetto per valorizzare le idee e i talenti di tanti giovani che si sono impegnati nella realizzazione di “FORA!”. Il nuovo gioco rappresenta un’occasione di incontro e di crescita, di fare rete sul territorio, di conoscerlo più in profondità dal punto di vista storico e geografico. Tantissime infatti sono le realtà che hanno collaborato alla costruzione della nuova Escape room di Fassa: oltre ai già citati Museo Ladin e Comune di Canazei, un ringraziamento alle Asuc di Pozza, Pera e Canazei che hanno concesso il legname, al Liceo Artistico della Scuola Ladina che ha messo a disposizione materiali per l’allestimento, all’APT di Fassa che sosterrà il progetto nella promozione sul territorio, ai ragazzi dell’Escape Room Val Gardena per i loro consigli nella progettazione e realizzazione. Una citazione speciale per i numerosi artigiani di Fassa che hanno messo a disposizione dei giovani la loro esperienza nella posa dei materiali, nella costruzione di impianti e di enigmi particolari e stupefacenti, tutti da risolvere. Un grazie anche ai giovani che si sono impegnati nel portare a compimento questo progetto, con idee, proposte, ingegno; con un grande impegno hanno apportato un valore aggiunto per tutta la comunità, che amplia l’offerta di proposte di intrattenimento e di incontro per la comunità e per i turisti.
Tutti quindi sono invitati a vedere e divertirsi con “FORA!”, prenotando nelle prossime settimane il proprio turno di gioco su www.escapefassa.it, il sito ufficiale sul quale si possono leggere anche info e curiosità. La nuova Escape di Fassa verrà presentata in anteprima venerdì 10 dicembre alle 17.30 al Museo Ladin (necessario Green Pass rinforzato), ultimo appuntamento della rassegna J4J – Joegn per la Jent di INOUT: in questa occasione
il team di lavoro, gli esperti del museo e i giovani di INOUT presenteranno alla comunità il progetto con una formula appassionante e tutta da sperimentare.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. Campi obbligatori *