Ora in onda

Titolo

Artista

Programma attuale

Adoradio

17:00 20:00


Domenica d’oro, Trento raddoppia: mini-fiera accanto ai mercatini

Scritto da il 19 Dicembre 2021

Tutti esauriti, anche grazie agli “spuntisti” – gli ambulanti che si mettono in lista d’attesa per prendere il posto dei colleghi titolari che non si sono presentati – i 110 stalli previsti per l’ultima fiera del 2021, quella della Domenica d’Oro, coincidente con l’ultima d’Avvento.

Come conferma Fabrizio Pavan, presidente Anva del Trentino, Associazione nazionale commercio su aree pubbliche e vicepresidente Confesercenti del Trentino “Si tratta della fiera giusta, nel senso che occupa gli spazi ideali, quelli del quadrilatero che da piazza Duomo copre via Belenzani, parte di via Roma, via delle Orfane e via Cavour per tornare sotto il Nettuno. Ideale perché è a misura della gente, che i trentini apprezzano per la non troppa confusione e che i turisti gradiscono trovare quasi come trait d’union con i mercatini di piazza Battisti e di piazza Fiera. 110 i banchi che hanno preso il posto questa mattina, con una temperatura appena sotto lo 0, quindi ottimale per gli ambulanti!”. Lo dice come battuta ma non troppo e ricorda tempi in cui a Canazei, ad esempio si faceva il mercato a -20° e non si spegneva mai il motore del furgone per paura che poi non ripartisse più.

A vigilare sui varchi ma soprattutto sulla corretta applicazione delle regole ed a verificare a campione il Green pass, gli uomini della Polizia locale, col Commissario capo Mauro Eccel della Sezione Annonaria alla sua ultima fiera: “Dopo 15 anni passo ad altro incarico – commenta – oggi concludiamo pure l’anno con questa ultima fiera. Siamo in 6 uomini per turno, più quelli di servizio per la viabilità esterna. Gli steward con la pettorina fluo aiutano a controllare l’uso corretto della mascherina mentre il lasciapassare verde compete solo a noi”.

Ai varchi d’ingresso della fiera, sotto la Torre di piazza, su via Roma e via Verdi, i cartelli sulle transenne ricordano l’obbligo del Green pass e l’uso corretto delle mascherine.

Ai mercatini la gente sin dalle 10, orario di apertura, si è messa in fila per ricevere il braccialetto che consente di migrare da un posto all’altro senza più mostrare il lasciapassare, mentre per gli occasionali o i residenti, il transito avviene dopo aver aperto la app. 12 gli addetti ai varchi ed alla casetta in piazza di Fiera, 6 in piazza Battisti.

In periferia, su via Sanseverino pochi pullman, deserta via Jedin, una decina quelli parcheggiati alla Motorizzazione, 4/5 quelli a rotazione in via Torre Vanga ed all’altezza della stazione a valle della funivia di Sardagna.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. Campi obbligatori *