Ora in onda

Titolo

Artista

Programma attuale


Dialoghi con le minoranze

Scritto da il 26 Giugno 2021

Con “Le minoranze contano” prendono il via martedì 29 giugno una serie di incontri pubblici sui temi della diversità linguistica e culturale.

I “Dialoghi con le minoranze” si concretizzano in una serie di appuntamenti, organizzati dal Servizio Minoranze linguistiche locali e audit europeo, pensati per approfondire argomenti di interesse delle comunità ladina, mòchena e cimbra del Trentino, aperti a tutti i cittadini sensibili ai temi della diversità linguistica e culturale.

Due di questi appuntamenti si sono già svolti a “porte chiuse” proponendo agli addetti ai lavori dei tavoli di confronto sulla scuola ladina e sulle scuole mòchena e cimbra, per capire quali siano le difficoltà che queste realta ancora incontrano, se e in che modo la legge di riferimento in materia sia stata attualizzata, e quali siano le prospettive alle quali esse aspirano: l’obiettivo è trovare insieme delle soluzioni per camminare verso un futuro migliore, che metta sempre al centro lo sviluppo e la tutela delle lingue di minoranza storica e la cultura delle genti che in esse si identificano.

Il primo appuntamento aperto al pubblico si terrà il 29 giugno in modalità straming dalla piattaforma Lifesize e presenterà l’attività di ricerca sullo stato di salute delle lingue di minoranza per acquisire elementi utili e indispensabili a orientare le azioni di politica linguistica.

A questo progetto, che vede il coordinamento scientifico dell’Università degli Studi di Trento, collaborano oltre alla Regione Autonoma Trentino-Alto Adige/Südtirol, gli Istituti culturali delle comunità cimbra e mòchena del Trentino e della comunità ladina storica del Sella, e più nel dettaglio: l’Istituto Cimbro/Kulturinstitut Lusern, l’Istituto culturale mòcheno/Bersntoler Kulturinstitut e l’Istituto culturale ladino/Istitut Cultural Ladin “Majon di Fascegn” per la Provincia autonoma di Trento, l’Istituto ladino/Istitut Ladin “Micurá de Rü” per la Provincia autonoma di Bolzano e l’Istituto culturale ladino/Istitut Cultural Ladin “Cesa de Jan” per la Provincia di Belluno.

Dopo l’incontro “Le minoranze contano”, gli appuntamenti si sposteranno all’autunno, nei mesi di ottobre e novembre, e tratteranno il tema del valore della diversità linguistica e culturale rapportato alla democrazia e quello del ruolo delle donne in montagna e più in generale nelle comunità fragili.

Per partecipare sarà sufficiente collegarsi al link https://bit.ly/3cOinnH


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. Campi obbligatori *