Ora in onda

Titolo

Artista

Programma attuale

Dolomiti Revival

12:00 14:00


Crollano le temperature: in questi giorni lo zero termico si è registrato a 3.400 metri, oggi a 2.000

Scritto da il 21 Novembre 2021

Sabato era caldo, ieri pure. Ma cambierà in fretta: da oggi, lunedì 22 novembre, le temperature crolleranno, rientrando nelle medie del periodo. Una buona notizia per gli impiantisti, che devono iniziare a programmare l’innevamento artificiale. L’anno scorso lo si diceva per scaramanzia, quando il Covid aveva impedito a tutti di sciare, mentre in montagna c’erano metri (sul serio) di neve, come da anni non si vedeva: «Vedrai che l’anno prossimo saremo senza neve».

A quelle parole, buttate lì per esorcizzare il rischio che accadesse davvero, devono aver pensato gli impiantisti, soprattutto negli ultimi giorni. Perché le temperature in valle sono state particolarmente miti, in montagna sono state pure più alte. Ecco che il pensiero del 27 novembre, quando alcuni impianti contano di partire, poteva spaventare.

Ma Meteotrentino per ora rassicura. «In questi giorni abbiamo vissuto temperature altissime per il periodo, che grazie all’inversione termica diventano molto miti soprattutto in montagna» spiega la meteorologa Marta Pendesini. «Ma questo clima mite – prosegue Pendesini – non è duraturo. Abbiamo avuto questi 2,3 giorni di riscaldamento, dovuto all’arrivo dell’anticiclone dalle medie latitudini dell’Atlantico, ma le temperature torneranno a scendere».

Le temperature seguono, di conseguenza. Giusto per dare un’idea, si prevede che martedì in Marmolada la massima sia -5, al rifugio Chiesa (Altissimo) 0. Mercoledì siamo lì: – 1 di massima a Cima Dodici, un grado al rifugio Chiesa, – 6 in Marmolada, – 1 a passo Manghen, 3 a Vason. «Si tratta di una riduzione brusca delle temperature, che tuttavia non saranno inferiori alla media del periodo. Diciamo che rientreranno in media».

E le precipitazioni? Forse arriveranno, ma certo non è previsto nulla di serio: «Questa settimana ci aspettiamo qualche precipitazione, ma nulla di importante. Qualcosa di debole è previsto tra oggi ì e martedì mattina, potrebbe esserci qualche precipitazione giovedì e nel fine settimana. Se si verificheranno precipitazioni, in montagna sarà neve sopra i 1.700 metri».

Non basterà per avere piste innevate, par di capire. Ma l’abbassamento delle temperature permetterà di avere un innevamento artificiale capace di tenere, e preparare gli impianti per la neve vera. Perché non può essere scesa davvero tutta l’anno scorso.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. Campi obbligatori *