Ora in onda

Titolo

Artista

Programma attuale


Al Tonale arriva Water Music Festival: concerti e spettacoli sui laghi di montagna e favole proiettate su schermi d’acqua

Scritto da il 21 Maggio 2021

Passerelle galleggianti per affascinanti concerti sui laghi d’alta quota, installazioni visive, favole scritte da bambini e trasformate in spettacoli da attori professionisti o in proiezioni su schermi d’acqua. Obiettivo: trovare un modo originale per sottolineare l’importanza di difendere la nostra risorsa naturale più preziosa e al tempo stesso celebrare un’estate che – si spera – possa segnare un progressivo ritorno alla normalità dopo tanti mesi passati più del solito tra le mura di casa. Il proposito si concretizzerà nel prossimo mese di agosto con il Water Music Festival. Ad organizzarlo, il Consorzio Pontedilegno-Tonale.

«Abbiamo concepito questo calendario di eventi come un contraltare estivo del popolarissimo Ice Music Festival, la kermesse musicale che si svolge dal 2018 in un grande igloo a 2.700 metri di quota sul Ghiacciaio Presena» spiega Michele Bertolini, direttore del Consorzio Pontedilegno-Tonale. «Vorremmo che anche questo festival estivo fosse uno strumento per portare i nostri ospiti a riflettere sui pericoli connessi con i cambiamenti climatici e con i rischi che essi comportano in termini di riduzione di risorse preziose, a partire dall’acqua, elemento cruciale per la vita di tutti noi e per l’economia e le attività delle comunità montane».

All’interno del Water Music Festival troveranno spazio molte iniziative diverse, in alcuni dei luoghi più scenografici di questo territorio, inserito tra il Parco Nazionale dello Stelvio, il Parco dell’Adamello ed il Parco Naturale Adamello Brenta. Gli eventi più suggestivi avranno come scenari diversi laghi: su quello di Valbiolo, al Passo Tonale, verranno installate delle passerelle galleggianti dove si terranno concerti che spazieranno dalla musica classica al pop al jazz alle musiche per bambini. Altri concerti si terranno sui laghetti di San Leonardo a Vermiglio, poco più a valle del versante trentino del Passo Tonale.

Da un altro lago – quello della conca di Valbione, a Ponte di Legno – all’imbrunire, uno schermo d’acqua si alzerà per mettere in scena una favola decisamente particolare: la storia – che ha ovviamente l’acqua come tema centrale – è stata selezionata in un contest cui hanno partecipato gli studenti delle scuole del comprensorio. I personaggi sono stati poi illustrati e animati da un disegnatore professionista, mentre la voce dei vari personaggi della favola sarà quella di alcuni speaker di RTL 102.5 che si faranno interpreti delle storie raccontate. RTL 102.5, la radiovisione più ascoltata d’Italia, sarà media partner del festival. «È un modo per coinvolgere i più giovani, che erediteranno i problemi dai propri padri e dovranno diventare protagonisti di soluzioni che consentano di arginare le conseguenze da climate change» spiega Bertolini.

I personaggi della favola verranno proiettati anche sulle facciate dei palazzi che circondano la piazza principale di Vezza d’Oglio. Ma non solo: un’altra favola del contest è stata selezionata e sarà protagonista di uno spettacolo di sand art, mentre durante tutto il mese di agosto sulle facciate degli edifici della piazza verranno proiettate le immagini dei personaggi della favola di Ponte di Legno.

A Temù, infine, verrà allestita una mostra “open air” sull’Ice Music Festival: con le fotografie più belle verranno realizzati alcuni pannelli che saranno posizionati sulla pista ciclopedonale che corre lungo il fiume, per dare vita ad un museo a cielo aperto che collegherà idealmente le due manifestazioni, estiva e invernale.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. Campi obbligatori *