Ora in onda

Titolo

Artista

Programma attuale


Vaccino, in Alto Adige raggiunta una copertura del 78,32%. Ma in una settimana solo 336 prime dosi

Scritto da il 4 Marzo 2022

L’Azienda sanitaria dell’Alto Adige informa che Il numero delle infezioni è in diminuzione, anche grazie ad un’alta percentuale di persone vaccinate: tuttavia, si consiglia cautela a coloro che non sono ancora stati vaccinati o che non hanno ancora eseguito un richiamo del vaccino. Alla data di ieri (3 marzo), il tasso di copertura vaccinale della popolazione residente in Alto Adige vaccinabile, vale a dire dai cinque anni in su, era del 78,32 per cento.

Rispetto alla settimana scorsa, sono state somministrate un totale di 4.189 dosi di vaccino alla popolazione in Alto Adige. La maggior parte di queste, vale a dire 2.532, erano vaccinazioni di richiamo. Inoltre, sono state inoculate 1.321 seconde dosi e 336 prime dosi.

L’Assessore provinciale alla Salute Thomas Widmann continua a sottolineare quanto sia fondamentale la vaccinazione: “Il numero di nuove infezioni e anche di pazienti in ospedale continua a diminuire. Tuttavia, faccio appello a tutti coloro che non sono ancora stati vaccinati o che devono eseguire la vaccinazione di richiamo: accogliete le nostre offerte, proteggete voi stessi e coloro che avete attorno”.

Nelle ultime settimane si sono ammalati molti bambini. Anche se in loro il decorso della malattia è solitamente più leggero, possono tuttavia verificarsi gravi complicanze. Il Direttore generale Florian Zerzer chiede quindi a tutti i genitori di essere uniti: “Una pandemia come quella che abbiamo visto negli ultimi due anni può essere tenuta sotto controllo solo grazie ad una sufficiente immunità, e una tale immunità può essere raggiunta solo con un’ampia protezione vaccinale. Le vaccinazioni sono sicure e molto ben tollerate dai bambini – soprattutto in vista dei mesi più caldi, con un aumento delle attività ricreative e delle occasioni di incontro, per i giovani sarà più facile e sicuro affrontare la primavera e l’estate”.

Per quanto riguarda il supporto digitale per ottenere il Greenpass si tratta di una maschera che l’Azienda sanitaria dell’Alto Adige ha realizzato in collaborazione con l’Informatica Alto Adige SPA – SIAG. Cliccando https://greenpasshelp.civis.bz.it/ si può ottenere le risposte più importanti. Si ricorda il sito per gli appuntamenti vaccinali: www.vaccinazioneanticovid.it/it/, conclude la nota dell’Azienda.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. Campi obbligatori *



Continua a leggere