Ora in onda

Titolo

Artista

Programma attuale


Nuova cabinovia sotto la Marmolada

Scritto da il 10 Giugno 2022

Una nuova cabinovia ad ammorsamento automatico, con cabine da 10 posti, sotto la Marmolada. Ma non sul versante del Fedaia: dalla parte opposta, di Arabba.

E’ stato infatti presentato il progetto dell’impianto che andrà a collegare Malga Ciapela a Capanna Bill, ovvero la partenza della funivia che sale sulla Regina delle Dolomiti, nei pressi della seggiovia che porta, attraverso il passo Padon, sulle piste di Arabba.

Siamo ancora in fase progettuale, e quindi il cantiere verrà aperto la prossima estate, si punta a terminare in tempo per la stagione bianca 2023/24: costo previsto di 10 milioni di euro.

Durante l’ultima conferenza dei servizi svoltasi negli uffici della Provincia di Belluno, è arrivato il via libera, in quanto non sono state rilevate criticità al nulla osta per la nuova cabinovia.

Capofila è la società Funivie Arabba che ha acquisito il controllo della Padon Marmolada Srl, con la collaborazione dell’amministrazione comunale di Rocca Pietore, della Provincia di Belluno e della Regione Veneto, la quale ha stanziato un importante contributo.

«Non è stato facile raggiungere questo primo obiettivo e anche se al momento non siamo ancora al traguardo finale, sono certo ci arriveremo a breve» ha dichiarato al Gazzettino Diego De Battista, Presidente di Funivie Arabba: «Stiamo lavorando e investendo molte risorse ed energie per poter iniziare i lavori il prima possibile, in quanto crediamo molto nella realizzazione di questo nuovo impianto sia per l’economicità generale di Funivie Arabba che per la ricaduta positiva che avrà sull’intera zona. Abbiamo sempre dimostrato che la nostra visione mette al primo posto lo sviluppo del territorio e questa cabinovia, assieme agli investimenti che il Comune di Rocca Pietore sta attuando all’interno del progetto Marmolada Unesco, sarà una bella boccata d’aria. Rimane ancora aperta la questione sulla disponibilità della società Marmolada Srl, a consentire la realizzazione della pista di raccordo prima della stagione invernale 2023/24 senza ritardare l’avvio dei lavori, ma ritengo si tratti soltanto di una questione di giorni per trovare la quadra».

Non è solo un impianto: in vista il rilancio complessivo dell’area del Padon, dove Funivie Marmolada intende metterci 30 milioni di euro, comprendendo anche l’ammodernamento delle attuali due seggiovie di collegamento sul versante di Porta Vescovo, delle relative piste e degli impianti di innevamento programmato.

La cabinovia in arrivo arriverà dalla nuova stazione costruita a pochi passi della partenza della Funivia fino a Capanna Bill, dove la seggiovia quadriposto esistente porta in pochi minuti il Passo del Padon e da lì tutti i versanti del comprensorio di Arabba e le altre vallate del Sellaronda (Alta Badia, Val Gardena e Val di Fassa).


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. Campi obbligatori *