Ora in onda

Titolo

Artista

Programma attuale

#PianoM

14:00 17:00


Decennio 2010-2020 più caldo in Italia, ma emissioni in calo

Scritto da il 22 Novembre 2021

Primo assaggio d’inverno con le prime nevicate già da oggi sui comparti alpini intorno ai 1500m di quota. Sono queste le previsioni di Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it. La settimana inizia con tempo molto instabile, tante nubi e piogge sparse su gran parte del Nord, sull’area tirrenica del Centro e pure su molte regioni del Sud e le prime nevicate. Martedì isolate precipitazioni bagneranno ancora il Piemonte occidentale (neve a 1000m) e gran parte delle regioni centrali; le cose miglioreranno sul resto del Paese in particolare al Nordest e sull’area del basso Tirreno dove si potrà godere di qualche ora di sole. Un secondo peggioramento, più insidioso, raggiungerà l’Italia tra il 24 e il 25 novembre. Proprio giovedì sarà la giornata peggiore con maltempo su tutto il Paese: piogge a tratti anche forti al Nord, sul comparto tirrenico del Centro e sull’area ionica dove saranno possibili dei nubifragi. Complice l’afflusso di venti più freddi dai quadranti settentrionali la quota delle nevicate al Nord scenderà fin verso i 1000 metri e sulle cime più alte dell’Appennino settentrionale. Da venerdì la quota neve scenderà anche sugli Appennini centrali dove farà la sua comparsa fin verso i 1300 metri. Nel dettaglio Lunedì 22. Al nord: cielo coperto con piogge. Al centro: maltempo in Sardegna e poi dalle regioni tirreniche verso quelle adriatiche. Al sud: maltempo in Campania e Sicilia, localmente sul Salento. Martedì 23. Al nord: instabile sul Piemonte con neve a 1000m sulle Alpi, sole altrove. Bora e Grecale. Al centro: piogge su Lazio, Abruzzo e Molise. Al sud: instabile soprattutto sulla Campania. Mercoledì 24. Al nord: in gran parte soleggiato. Al centro: piovaschi su Lazio, Abruzzo, Molise, in serata peggiora sulla Sardegna. Al sud: piovaschi su Campania e Basilicata, più sole altrove. Da giovedì intenso maltempo con neve a bassa quota.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. Campi obbligatori *