Ora in onda

Titolo

Artista

Programma attuale

#PianoM

14:00 17:00


Al via la stagione sciistica in Italia tra green pass e sconti

Scritto da il 2 Dicembre 2021

Tutto è pronto per chi ama sciare: la maggior parte degli impianti di risalita sta già portando in quota sciatori e appassionati di montagna, anche se la stagione sciistica sui comprensori alpini e appenninici apre ufficialmente dal 4 dicembre. Restano ancora le incognite sulle limitazioni causate dall’emergenza sanitaria, motivo per cui sono state stabilite alcune regole per garantire vacanze sulla neve in sicurezza: è necessario indossare la mascherina ed esibire il green pass dai 12 anni in su ai tornelli di accesso di funivie, cabinovie, seggiovie e skilift. Se la regione dove si scia è in fascia gialla, dal 6 dicembre al 15 gennaio si attiva il green pass rafforzato, valido cioè per vaccinati o guariti e non per chi fa solo il tampone. E’ sempre raccomandato l’acquisto online di biglietti e abbonamenti e, su iniziativa di Dolomiti Superski, si sta studiando l’ipotesi di realizzare per tutti i comprensori sciistici un’app che attivi automaticamente lo skipass per chi è in possesso del certificato verde. E’ nata anche l’app Alto.Ski, un’applicazione che consente agli sciatori di avere uno skipass unico – Starpass- da usare in più località, di saltare le code alla biglietteria e di evitare di pagare in anticipo gli skipass. Concretamente gli sciatori pagheranno solo per il tempo effettivo trascorso sulle piste con la formula “pay per use”. Per ora l’app è distribuita in 14 delle più note località sciistiche italiane dei comprensori Monterosa Ski, Livigno, Aprica, Madonna di Campiglio, Skiworld Ahrntal, Folgarida/Marilleva, Pejo e Folgaria. Si aggiungeranno presto anche Piani di Bobbio, Ponte di Legno, Bormio, La Thuile e Bardonecchia. Un’altra novità è la collaborazione tra Dolomiti Superski e Telepass che permette di acquistare uno skipass senza fare code e senza passare dalla biglietteria e il costo viene addebitato a fine mese sul conto Telepass. L’iniziativa è valida per ora nelle 12 località sciistiche dei comprensori tra Alto Adige, Trentino e Veneto. Il green pass dovrà comunque essere validato precedentemente tramite l’app.
Dal primo gennaio 2022 entrano in vigore anche altre regole obbligatorie: il casco per chi ha meno di 18 anni, l’assicurazione, la precedenza sulle piste e maggiori controlli sull’uso di alcol e droghe.
Ecco alcune delle principali novità dalla Valle d’Aosta all’Alto Adige. Si scia già da settimane sul versante italiano del comprensorio Cervino Ski Paradise, in Valle d’Aosta. Sono aperte le seggiovie Plan Maison, Fornet e Bontadini nella ski area del Plan Maison, a 2.500 metri di quota, ampliando così l’offerta per gli appassionati dello sci. Sull’Alta Valtournenche si può sciare anche oltre il confine italo-svizzero, percorrendo il grande comprensorio Cervinia-Valtournenche-Zermatt. La regione mette a disposizione un unico biglietto per sciare su tutti i comprensori da La Thuile a Courmayeur, da Pila a Gressoney, permettendo allo sciatore di scegliere la destinazione in base ai propri gusti, alla qualità della neve e alle condizioni meteorologiche. A Courmayeur l’omonima funivia rimane in funzione tutte le sere fino a mezzanotte per il doposci in quota.
In Lombardia si scia già a Livigno con molte novità sugli oltre 115 chilometri di piste e con i 7 nuovi percorsi per chi vuole fare escursioni con le ciaspole. Tra le promozioni spiccano lo Skipass free, se si soggiorna negli hotel o negli appartamenti convenzionati per 4 o 7 notti fino al 17 dicembre e dal 16 aprile al primo maggio 2022, e la Family week con il soggiorno gratuito per un bambino fino ai 12 anni (livigno.eu). Molte iniziative riguardano anche la mobilità con autobus gratuiti da Livigno a Trepalle, località base per gli alberghi e gli appartamenti.
Nel Veneto con 120 chilometri di piste e 35 impianti di risalita Cortina Skiworld, che fa parte del Dolomiti Superski, accoglie la stagione sciistica con novità nei comprensori di Cortina d’Ampezzo, San Vito di Cadore, Auronzo e Misurina. Per le Olimpiadi invernali del 2026 Cortina sta facendo un restyling delle infrastrutture e degli impianti come la seggiovia quadriposto nella ski area Tofana, che in meno di 7 minuti raggiunge il punto più alto di Cortina. La Panoramica Druscié è invece una nuova pista blu che collega Rumerlo, in zona Caminetto, alla stazione intermedia della cabinovia che da Cortina sale a Col Druscié. E’ nuova anche l’impianto Son dei Prade-Bai de Dones che collega due comprensori Tofana e Lagazuoi. Lo skipass per sciare a Cortina Skiworld è quello di Dolomiti Superski (dolomitisuperski.com), acquistabile online e ritirabile direttamente alle casse dell’ufficio di via Marconi, o negli alberghi convenzionati. Da quest’anno inoltre Dolomiti Superski è entrato a fare parte di Ikon Pass, il circuito internazionale di skipass con sede negli Stati Uniti, che permette di sciare senza limitazioni in 29 destinazioni in tutto il mondo.
In Trentino-Alto Adige sono la Val Gardena e la Val Badia a presentare alcune novità come la pista nera La Ria, lunga un chilometro e con 310 metri di dislivello; parte dalla stazione a monte della cabinovia Dantercepies a Selva Val Gardena. E’ più facile il tracciato della nuova pista Pilat, tra i boschi con una vista unica su tutta la Val Gardena, dall’Alpe di Siusi a Ortisei. Anche in Val Badia entrano in funzione nuovi impianti: la seggiovia da 8 posti Costoratta di Corvara, Sodlisia di Colfosco e la seggiovia da 6 posti La Brancia di San Cassiano.
Un nuovo impianto entrerà in funzione anche in Val di Fassa sopra Canazei e nella skiarea di Carezza: una cabinovia a 10 posti, la König Laurin, che collegherà l’albergo malga Frommeralm con il rifugio Fronza alle Coronelle. Nella skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta entra in funzione la nuova cabinovia Fortini-Pradalago a 10 posti e a basso impatto energetico.
Nuovi tracciati per principianti e per bambini, come la pista Orsetto Bianco, sono previsti nel comprensorio di Paganella e sul Monte Bondone con due nuovi tapis roulant sulla pista Cordela. Anche qui è stato introdotto un nuovo sistema di vendita online dello skipass con tessera ricaricabile.
Nella Val di Sole e nel Consorzio Pontedilegno-Tonale i rifugi Capanna Presena, Panorama 3000 Glacier, Passo Paradiso e Malga Valbiolo diventano “green” con fonti rinnovabili, plastic free e una proposta enogastronomica con prodotti locali, biologici e di qualità.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. Campi obbligatori *