Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Monci

09:00 12:00


La perturbazione è debole, per vedere la neve bisognerà aspettare sabato e domenica: le previsioni aggiornate

Scritto da il 25 Novembre 2021

Arriva la neve? Sì, ma poca roba, e la maggior parte la farà… la notte fra sabato e domenica.

Nelle località di montagna sono tutti con il naso al cielo per vedere se arriva una bella imbiancata: già il caldo e il secco delle settimane scorse hanno costretto a rinviare l’apertura della stagione dello sci al 4 dicembre (molti avevano annunciato impianti aperti già dal 27 novembre). E adesso la perturbazione del giovedì che si annunciava ricca di precipitazioni, sta transitando con pochi fiocchi radi e sporadici solo in alta quota.

Che succede? Meteotrentino, nel suo bollettino, ci dice che oggi

giovedì 25 novembre

sarà «coperto e, a cominciare da sud, deboli precipitazioni via via più diffuse e nevose mediamente oltre 1500 m o localmente sotto specie nelle valli dove ristagna aria fredda. Temperature massime in calo. Venti deboli variabili in valle, moderati meridionali in quota.

venerdì 26 novembre

nuvoloso o molto nuvoloso con possibili precipitazioni sparse eventualmente nevose oltre 1300 – 1500 m circa. Temperature senza notevoli variazioni. Venti deboli o moderati sudoccidentali in quota, deboli variabili in valle.

sabato 27 novembre

molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse e quota neve in calo fino localmente a 600 – 800 m in serata. Temperature stazionarie o in calo nei valori massimi. Venti moderati in intensificazione fino a forti meridionali in montagna, deboli variabili tendenti a rinforzare da sud in valle.

Tendenza per i giorni successivi

Domenica esaurimento delle precipitazioni in mattinata, in seguito nuvolosità variabile con rinforzo di freddi venti settentrionali. Lunedì e martedì soleggiato, freddo ed a tratti ventoso.

L’appassionato di meteorologia Giacomo Poletti, nostro collaboratore, sulla sua pagina Facebook commenta che «Le uniche certezze attuali sono le precipitazioni abbastanza scarse fino a venerdì. Certa anche la prossima settimana fredda.

Per il resto:

– Oggi (giovedì) inizierà a piovere debole da sud, a Trento fra le ore 16 e le 18, con neve a 1400 m anche la sera. Farà però pochi cm (2-5 cm).

– Venerdì finisce entro inizio mattina, poi diverse ore asciutte e con schiarite. Tornerà a piovere debole nella notte su sabato, con quota neve a 1300 m, in calo.

– Sabato mattina probabile quota neve attorno ai 900/1000 m nelle valli nord con una imbiancata in val di Fiemme; val di Sole invece da valutare meglio. In vista 5-10 cm in quota. Smetterà brevemente nel pomeriggio ma verso sera entrerà la “vera” perturbazione (fronte freddo) con ripresa delle piogge/nevicate, calo termico serale e neve che potrebbe arrivare ad esempio fino a Malè.

– Domenica i modelli vedono precipitazioni nella notte che finirebbero del tutto già a inizio mattina. La quota neve è vista calare fino a 700 m anche in zona Trento e Valsugana, anche un filino meno in val di Non e Rendena che vedrebbero i fondovalle imbiancati.

A seguire in giornata vento da nord. Ma è ancora presto: il week-end è senza dubbio da confermare.

In totale i modelli vedono, oltre i 1500 m dove nevicherà sempre, circa 20-30 cm di neve abbastanza omogenei con qualche picco sui 40 cm. La maggior parte cadrà appunto sabato e domenica».


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *